FINALMENTE A CASA!

May 19th, 2011

Da oggi, 19 maggio 2011 alle 5:46 EDT, AMS-02 è al sicuro sulla Stazione Spaziale Internazionale. A quattro giorni dal lancio, l’ultimo, dell’Endeavour – avvenuto il 16 maggio alle 8:56 EDT – lo spettrometro è stato installato sulla ISS dopo una delicata operazione e successivamente attivato.
In realtà AMS-02 è stato acceso qualche ora dopo il lancio durante il FD1 (Flight Day One), per verificare il corretto funzionamento della procedura di trasmissione dei dati e comicniare ad acquisire le prime misure di temperatura, che hanno confermato i valori attesi nei diversi punti dell’esperimento durante il suo viaggio. In effetti l’energia utilizzata per alimentare AMS-02 era davvero poca, dunque la “cryo-salute” dell’Orbiter è sempre stata a dir poco eccellente.

10 secondi dopo il liftoff - Credito: Michael Struik - CERN

Il terzo giorno di volo, alle 06:15 EDT, lo Shuttle ha attraccato sulla ISS. Per prima cosa è stato trasferito il payload ELC-3 e, alle 3 a.m. in punto EDT del giorno successivo, l’FD4, sono cominciate le operazioni di installazione di AMS-02. Il braccio robotico dello shuttle, il Shuttle Remote Manipulator System (SRMS), ha agganciato AMS-02 che, spento, è stato estratto dalla payload bay e agganciato dal braccio della Stazione, lo Space Station Remote Manipulator System (SSRMS) che lo ha depositato nella sua casa futura.

AMS02 viene estratto dalla bay dello shuttle - Credito: NASA

Quattro astroanuti controllavano queste operazioni in remoto: Roberto Vittori and Drew Feustel manovravano il braccio dello shuttle, Gregory Johnson e Gregory Chamitoff quello della ISS. Quando era ancora agganciato al braccio della ISS, AMS-02 è stato attivato per il controllo dei termostati: la corrente di 2 A era fornita dallo SSRMS. Tre ore dopo l’inizio delle operazioni lo spettrometro era fissato sulla ISS.

Installazione di AMS-02 sulla ISS - Credito: NASA

Pochi minuti dopo il Prof. Samuel Ting si è complimentato con l’equipaggio della missione STS-134 ringraziandolo per “il fantastico passaggio offerto ad AMS-02 e per averlo consegnato sano e salvo”. “Avete dato un grande contributo alla nostra comprensione dell’Universo” ha detto il premio Nobel Ting, che ha aggiunto: “Vi aspetto a Ginevra (al CERN)”.

Ora AMS-02 è sul segmento S3 della ISS, attivo a tutti gli effetti. Una nuova sfida scientifica è appena cominciata!