PRESENTIAMO ELC, EVA E UMA

October 4th, 2010

Giovedì scorso l’esperimento è stato spostato nell’Express Logistics Carrier (ELC) Rotation Stand dove verranno verificate le connessioni elettriche e meccaniche tra Shuttle e ISS che sono state montate nel mese scorso. Durante le ultime attività di integrazione sono stati installati il pannello di interfaccia per i cavi dell’Extra Vehicular Activities (EVA) e i cavi dell’Umbilical Mechanism Assembly (UMA) che alimenteranno AMS-02 dalla ISS. Inoltre sono stati aggiunti degli scudi protettivi che dovrebbero difendere AMS-02 dagli impatti con detriti spaziali e piccole meteoriti.

L'UMA montato sul pannello di connessione di EVA.

Oltre ai lavori meccanici, sono in vista numerosi test di verifica: simulazioni di come funzioneranno le cose quando AMS sarà sulla ISS, simulazioni di ipotetici “fallimenti” in modo da essere preparati e seguire il corretto protocollo, ma anche controlli sui parametri fisici. Per esempio, la settimana scorsa, abbiamo controllato che il TRD non avesse perdite di pressione e si è dunque potuto procedere con la chiusura delle valvole. In questo periodo i team più impegnati sono quelli dei vari subdetector, che stanno acquisendo dati di raggi cosmici per le prossime calibrazioni.
Nel frattempo, nell’OPF-2 (Orbiter Processing Facility) proseguono i lavori sullo Shuttle Endeavour per la missione STS-134.