MAGNETE PERMANENTE: ORA AL CERN

May 26th, 2010

Lo scorso mercoledì il magnete permanente è arrivato dalla Germania. Dopo aver viaggiato per circa 8 ore, una volta giunto al CERN è stato “spacchettato” e tirato fuori dal contenitore usato per il trasporto.

Ora è sistemato nella “clean room” dove, prima di procedere alla sostituzione con il magnete superconduttore, un team del dipartimento Detector Technologies del CERN effettuerà misure del campo magnetico. Saranno mappate intensità e direzione del campo in tutte quelle parti rilevanti per la misura del momento dei raggi cosmici. Poiché le particelle cariche sono deviate dal campo magnetico e le loro traiettorie “fotografate” dai rivelatori, è necessario conoscere con accuratezza la mappa del campo.

Nel frattempo il magnete superconduttore ha raggiunto la temperatura e la pressione ambiente; inoltre la scorsa settimana tutti i rivelatori sono stati “deintegrati” dall’esperimento e l’attuale camera a vuoto è stata staccata dalla propria struttura meccanica: tutto è pronto per lo scambio dei due magneti, che avverrà nel corso delle prossime tre settimane.