DAL CERN ALL’OLANDA

February 16th, 2010

Il 12 febbraio scorso, di primissima mattina, un’insolita sfilata di camion ha lasciato il CERN di Ginevra diretta al centro ESA di ESTEC, a Noordwijk, in Olanda. I camion trasportavano lo spettrometro AMS-02, completamente integrato, e ogni genere di attrezzatura di supporto necessaria al funzionamento dello spettrometro durante i test di qualificazione per il volo spaziale.  

Nelle settimane precedenti alla partenza per ESTEC, AMS-02 era stato esposto a fasci di particelle ad alta energia (protoni, elettroni, fotoni) allo scopo di calibrare le prestazioni dei vari sottorilevatori e, soprattutto, dell’intero spettrometro. Il magnete superconduttore aveva funzionato senza problemi a una corrente di 400 Ampere, e tutti i rilevatori avevano mostrato eccellenti performance.

A ESTEC sarebbero stati eseguiti due tipi di test: EMC (Electro Magnetic Compatibility) test, per garantire che l’esperimento e la Stazione spaziale fossero conformi dal punto di vista delle radiazioni elettromagnetiche emesse e ricevute, e i test TVT (Thermo – Vacuum Tests), destinati a verificare il complicato comportamento termico dello spettrometro in condizioni di esposizione alle temperature estreme dello spazio. I test in termovuoto, in particolare, forniranno una misura del carico termico del Magnete Superconduttore, un parametro di fondamentale importanza per definire la resistenza del magnete nell’ambiente relativamente caldo della ISS.